Turismo. Sempre più russi sul Lario in cerca di lusso e prodotti locali

16 maggio 2018 | Economia, Lario, Ovest

LAGO DI COMO – Aumento di visite sul Lago di Como da parte dei turisti russi, in crescita esponenziale con l’arrivo dell’estate. Complice la ripresa economica e la stabilizzazione del rublo. In ulteriore aumento le visite dei russi verso verso strutture 4 o 5 stelle e acquisti luxury come segnala l’esperto Online Marketing Manager Giulio Gargiullo.

Il Lago di Como è una delle mete più ambite dai turisti russi altospendenti, che fanno registrare un aumento del +29% nell’interesse online verso il Lario secondo i dati Yandex. I dati fanno riferimento a marzo 2016 (11.000) e marzo 2017 (14.211) sull’interesse dei russi mostrato nelle ricerche online del motore di ricerca russo Yandex. I dati positivi di crescita del turismo russo d’elite, combinato alla crescita economica del rublo, permette di creare proiezioni molto positive sulla frequentazione dei russi in zona.

Così commenta Giulio Gargiullo esperto di business Italia-Russia che il 25 maggio a Mestre alla conferenza Meet Magento Italy” sul tema commercio elettronico in Russia: “I dati di maggiori arrivi dalla Russia verso Como e verso il territorio del Lario sono molto positivi e sono destinati ad aumentare da sino all’estate, momento di maggiore frequentazione dei russi del Belpaese”. Prosegue Gargiullo: “Il maggior incoming dalla Federazione Russa è dipeso dalla ripresa dell’economia russa, dovuta alla stabilizzazione del rublo e dunque da un maggior potere economico. I russi sono i secondi top spender in Italia con un migliaio d’euro di scontrino medio, che è divenuto molto più alto in circostanze quali il Salone del Mobile di Milano o eventi settoriali. È importante, per albergatori e non solo, attirare e accogliere al meglio questa tipologia di turisti che prediligono in Italia gli hotel a 4 e 5 stelle o classe lusso superiore come ci dicono gli ultimi dati ENIT 2017. I turisti russi notoriamente vengono in Italia per fare shopping rivolto al fashion e al lusso, acquistando prodotti di qualità e ultimamente anche tour enogastronomici e apprezzando molto le città meno note, ma piene di cultura e fascino”.

Conclude Giulio Gargiullo: “Per questi motivi l’artigiano, come l’hotel o qualsiasi impresa dovrebbe prepararsi ad accogliere e ad attrarre al meglio i turisti russi che da ora in poi verso l’estate tenderanno a crescere in visite. È importante quindi disporre di un sito internet in lingua e localizzato per la lingua e la cultura russa e avviare poi attività di marketing digitale sul principale motore di ricerca russo Yandex e il principale social network VK per sviluppare prenotazioni dirette sul sito dell’albergo o portare i russi presso la propria attività”.