Mandello. 4 enti e documenti persi, ecco i soldi per il “roccione”

5 Luglio 2019 | Mandello, Viabilità

MANDELLO DEL LARIO – Il ministro Costa ha firmato il decreto che ufficializza il finanziamento della messa in sicurezza del “roccione” insistente sulla sp72 in località Canottieri Moto Guzzi.

“Siamo molto soddisfatti per l’esito di questa procedura – commenta il sindaco di Mandello Riccardo Fasoli -. Dopo il piccolo distacco di materiale del 1° giugno 2017 abbiamo avviato una concertazione con gli uffici di Regione Lombardia per capire come poter reperire le risorse per la definitiva messa in sicurezza”.

“Un primo intervento del costo di 30.000 euro era stato effettuato immediatamente (a carico del Comune) per consentire la riapertura della strada. Era però apparso subito necessario procedere con un intervento complessivo di sostituzione delle reti delle quali non si conoscono i dettagli tecnici di posa, in quanto la SP72 , ex Statale 36, è passata di mano quattro volte: Anas, Provincia di Como, Provincia di Lecco e Comune di Mandello. Quattro passaggi che hanno fatto si che la documentazione di riferimento venisse persa. Il progetto dell’importo di 750.000 euro, già alla versione definitiva, ci permetterà di completare l’effettiva messa in sicurezza del versante”.

“Un ringraziamento va agli uffici regionali – conclude Fasoli – che non hanno mai smesso di cercare il finanziamento o il bando che potesse rispondere alle nostre esigenze ed al Ministero per aver considerato positivamente l’intervento, confermandone il finanziamento”.