Mandello. Badante a processo: circonvenzione di incapace?

8 Ottobre 2019 | Lecco, Mandello

MANDELLO DEL LARIO – Delicata vicenda giudiziaria con teatro Mandello, dove vivono le due donne protagoniste: una 61enne della zona, N.M., e l’anziana di 91 anni della quale è badante, persona piuttosto facoltosa.

L’accusa per l’imputata, difesa dall’avvocato Roberto Bardoni, è di circonvenzione di incapace: avrebbe infatti sottratto tra il 2016 e il 2017 alla persona che accudiva ingenti somme di denaro (si parla di centinaia di migliaia di euro tra assegni, prelievi effettuati con bancomat e carta di credito e una cospicua polizza sulla vita che l’assistente si sarebbe fatta intestare).

Il processo al palazzo di giustizia di corso Promessi Sposi a Lecco ha preso le mosse lunedì avanti il giudice Martina Beggio; dibattimento subito aggiornato al mese di maggio del 2020, quando si cercherà di chiarire se effettivamente la badante – già prosciolta da un’analoga accusa – abbia in qualche modo circuito l’anziana signora oppure se i soldi siano stati spesi regolarmente per le cure e il mantenimento della ricca pensionata di Mandello.