Ad

Gilardoni. Sfilano i testi: “Redaelli segnava le donazioni Avis”

9 Gennaio 2019 | Lecco, Mandello

LECCO – Sfilata di testi dell’accusa, condotta dal pm Silvia Zannini, stamattina nel tribunale di Lecco al processo per le presunte vessazioni sui lavoratori della Gilardoni Raggi X di Mandello del Lario. Presenti tecnici Ats di Lecco che vennero chiamati nel 2016 appena aperta l’inchiesta condotta dalla Mobile della questura cittadina.

Tra le prime deposizioni di fronte alla corte presieduta dal giudice Martina Beggio anche alcuni dipendenti dell’azienda; è stato riferito tra l’altro che l’ex capo del personale Roberto Redaelli annotava accanto alle assenze ad esempio per una donazione Avis “vada al sabato, non in settimana“.

Proseguono le testimonianze, aggiornamenti più avanti.

LEGGI ANCHE:

Gilardoni. “Svegliati”, “Oca” e “Non fare pausa”: gli insulti ai dipendenti