Esino. Tanta satira fin da Roma: “Ho 3 euro, se li faranno bastare”

10 Aprile 2019 | Cultura, Perledo/Esino

ESINO LARIO – Da Roma con furore. Si chiamano “Le coliche” e sono un duo famoso su YouTube, dove caricano video ironici su vari argomenti. Questa volta però i fratelli Colica hanno lasciato la città eterna per dedicare uno dei loro simpatici video a Esino L

ario, nel “Profondo Nord” come recita il sottopancia che appare all’inizio del cortometraggio (in calce all’articolo).

Sembra di assistere alla moderna versione di una famosa favola di Esopo – l’autore greco del VI secolo avanti Cristo –: “Il topo di città e il topo di campagna”, che sarà poi ripresa cinque secoli più tardi da Orazio nella sua celebre satira VI. Uno tesse le lodi della vita mondana della metropoli, fatta di cinema e pub; l’altro invece apprezza la tranquillità offerta da un paese piccolo e sperduto, come Esino per l’appunto.

Rispetto alla favola classica però qui i due personaggi sono entrambi di città e uno dei due sogna di abbandonare la vita urbana comprando il paesino fra Lario e Valsassina.

Di tutt’altra opinione è Martina Dell’Ombra, la opinionista pariolina interpretata dalla attrice siciliana Martina Cacciola, che senza troppi giri di parole elenca cinque motivi per cui “i paesini fanno schifo”.

Già, perché la notizia della vendita del borgo di Esino Lario pare sia arrivata forte e chiara anche nella capitale. Sarà merito del vento di Eolo?

A.T.