AGGRESSIONE A COLICO. Dopo la fuga trovata pistola giocattolo

10 Gennaio 2019 | Alto Lario/Colico, Colico

COLICO – Emergono nuovi dettagli sull’aggressione di questa mattina a Colico, quando due residenti della frazione Laghetto hanno sorpreso in casa una coppia di malintenzionati. Una rapina pianificata e organizzata con fredda precisione: i malviventi erano muniti di fascette con le quali hanno immobilizzato le vittime dell’assalto, legandole alle poltrone di casa.

I rapinatori – non è ancora chiaro se italiani o di altra nazionalità – si sarebbero scagliati sui padroni di casa, colpendoli violentemente. I feriti non sono in gravi condizioni: la donna, di 52 anni, ha riportato  traumi al volto e la lussazione di una spalla e immediato è stato il ricovero all’ospedale di Gravedona; il padre di 87 anni invece ha lamentato ferite alla testa ed è stato medicato sul posto.

Escluso categoricamente l’uso di oggetti contundenti, i malviventi sarebbero però stati in possesso di una pistola di plastica, giocattolo, senza il tappino rosso che ne caratterizza la non pericolosità, abbandonata sul posto al momento della fuga.

COLICO LAGHETTO. RAPINA IN CASA, DUE PERSONE FERITE