BELLANO – Da martedì 12 ottobre inizieranno gli interventi di manutenzione straordinaria della galleria Tre Madonne a Bellano lungo la strada provinciale 72 in direzione Varenna.

L’intervento, attuato da Provincia di Lecco, prevede l’adeguamento strutturale e impiantistico della galleria lungo la SP72, arteria viabilistica di notevole rilevanza strategica per il territorio e con grande valenza turistica. L’intervento, per un costo complessivo di 365.525,68 euro, prevede la parziale rettifica in allargamento della sezione della galleria, il consolidamento strutturale e il potenziamento della parte impiantistica.

I lavori hanno una durata complessiva di 70 giorni; per la prima fase delle opere è necessaria la chiusura completa della galleria, precludendo il transito per un periodo di circa 40 giorni, quindi fino al 26 novembre, lungo la SP72 tra Varenna e Bellano in entrambe le direzioni.

Proprio per consentire i lavori con la relativa chiusura della SP72, Anas si è impegnata a non effettuare interventi di manutenzione programmata dall’11 ottobre al 26 novembre lungo la strada statale 36 nel tratto Abbadia Lariana-Bellano.

Per ridurre i disagi ai lavoratori e agli studenti verranno adeguati i servizi di trasporto pubblico locale, favorendo l’interscambio ferro/gomma in accordo con i Comuni interessati, in particolare per quanto concerne il trasporto per le scuole primarie e secondarie.

“È evidente a tutti l’importanza di questo intervento preventivo di manutenzione, finalizzato a evitare interventi in emergenza – commentano il presidente della Provincia di Lecco Claudio Usuelli e il consigliere provinciale delegato alla Viabilità Mattia Micheli – La prevenzione è al centro del lavoro della Provincia e questo intervento, non più rinviabile, ne è una concreta testimonianza. Ringraziamo tutte le strutture operative e i Comuni che con il supporto fattivo della Prefettura hanno adeguato modalità e procedure di intervento di propria competenza”.

“Abbiamo esaminato – ha affermato il prefetto di Lecco Castrese De Rosa – in varie riunioni in Prefettura tutte le possibili criticità che si potranno presentare con l’avvio di questi lavori urgenti e più volte rinviati per l’emergenza sanitaria, per ridurre al minimo i disagi dei cittadini, degli studenti, delle famiglie e degli automobilisti. Mi auguro che si possano accorciare i tempi previsti nel cronoprogramma. Una cabina di regia in Prefettura seguirà l’andamento dei lavori e monitorerà tutte le possibili conseguenze del traffico veicolare. Confidiamo nel senso di responsabilità di tutti affinché sulla SS36 la circolazione in questo periodo si snodi senza particolari problemi”.

 

0Shares