SORICO – La multa è salata: oltre 13 milioni di euro. Era il 30 dicembre quando divampò il lungo incendio che ha divorato i boschi di Sorico. Il 18 gennaio dalle indagini della procura e dei carabinieri forestali emerse che a causare il rogo era stato un barbecue finito male: responsabili due 22enni residenti nel canturino – D.B. di Cantù e A.M. di Fino Mornasco – che volevano trascorrere una fine dell’anno “alla griglia” in baita con degli amici sul monte Berlinghera.

A bruciare per decine di giorni 6.840 metri quadrati di aree boschive per le quali è stata applicata la sanzione prevista da una legge del 2008 secondo la quale ogni 100 metri quadrati andati in fiamme si applica una sanzione che va da 118 a 593 euro: nella fattispecie quindi la multa poteva oscillare fra 8 e 37 milioni. Invece la cifra pattuita anche tramite i legali difensori è 13.542.000 euro.

LEGGI ANCHE:

Sorico. Una grigliata la causa del maxi incendio, due denunce

 

0Shares