Colico. In 172 alla Mulatrial del Legnone: dopo le fatiche il rancio alpino

9 Giugno 2019 | Colico, Eventi

COLICO – Si chiude in allegria la terza edizione del Mulatrial del Legnone. “Grande successo e siamo in crescita” dichiara Marco Togni, presidente del Motoclub Colico. 172 iscritti quest’anno hanno aderito all’iniziativa, seguiti da ben 20 moto dello staff e sul percorso 30 volontari si son fatti carico della sicurezza della manifestazione.

“Come ogni anno siamo stati fortunati, l’acqua ci ha rotto le scatole – dichiara Adriano Curioni, segretario dell’associazione sportiva dilettantistica che resiste dal 1983 – È motivo per noi di gran vanto essere uno dei pochi motoclub che hanno resistito al peso, ormai insostenibile, della burocrazia federale, che ha fatto perire decine di realtà simili alla nostra”.

Il percorso, adatto sia per i neofiti che per i più esperti, si snodava per ben 45 km circa. I trialisti sono partiti stamani da Colico, il primo tratto sfruttava l’ultimo del Sentiero del Viandante verso Piantedo, dopo di che ci si alzava in quota verso il piano delle Ciliegie, l’alpe Scogione e poi, come da programma, uno stop all’alpe Rossa. Qui il motoclub ha rifocillato i partecipanti che si sono goduti un momento di pausa con un panorama mozzafiato.

Rigenerari si sono recati verso i Roccoli d’Arteso e Sommafiume , in seguito passando dalla zona rinominata “alpetto” sono tornati alla base, il Palalegnone di Colico dove ad aspettarli c’era il gruppo alpini di Colico con squisiti Pizzoccheri e Sciatt.

Come nelle edizioni precedenti, la manifestazione si è conclusa senza incidenti, e la Croce Rossa di Colico presente per dare assistenza non è dovuta intervenire. “Invitiamo tutti gli appassionati a partecipare anche alle prossime manifestazioni, ci vediamo il 14 luglio a Grosio e il 25 agosto a Buglio in Monte” saluta Curioni prima di scappare ad affettare altri salumi per gli affamati motociclisti.

Michela Riva