Lago ‘unito’. Molteni precisa: “idea dell’assessore”

22 Febbraio 2016 | Lario, Lierna/Varenna, Politica

VARENNA – Non si fa attendere la reazione del sindaco di Varenna Carlo Molteni alla notizia del rifiuto del presidente Roberto Maroni alla proposta varennese di porre al centro del dibattito per le aree vaste l’unità del territorio del Lago di Como.

Molteni rivela quindi che, sebbene portata avanti da canali istituzionali, l’iniziativa è personale dell’assessore al Turismo Paolo Ferrara. Non solo, il primo cittadino sarebbe d’accordo col governatore nello stroncare la proposta “unitarista” riconoscendo infine questa unità nel brand turistico del Lario.

> Leggi l’articolo precedente:
Lago ‘unito’? No di Maroni alla proposta di Molteni

Egregio Direttore,

in merito all’articolo apparso relativamente alla richiesta di “tenere unito il lago” nell’approntare le cosiddette aree vaste, volevo solo specificare che l’iniziativa dell’assessore al turismo del Comune di Varenna è da considerarsi personale anche se fatta in veste istituzionale.

Nel corso della discussione, che non è durata un minuto, ho convenuto col Presidente Maroni che il lago di Como è assolutamente fuori da ogni logica di divisione trovando peraltro conferma a ciò che, pur nella suddivisione delle Provincie di Como e Lecco, il bacino del Lago di Como esiste ed è presente come straordinario “brand” di attrazione ed individuazione turistica per tutti i paesi che vi si affacciano e non solo.

Quindi, nel pregarla di “rivedere” quando affermato nell’articolo credo di poter asserire con sicurezza che per tutti i motivi sopra esposti mi trovo concorde con il Presidente Maroni e che l’argomento è stato solamente chiarito, per una doverosa preoccupazione, e non come viene detto “liquidato”.

Grazie

Carlo Molteni  Sindaco di Varenna