Varenna. “Influencer in barca”, Luca Percivale e il turismo sui social

23 Novembre 2020 | Lario, Lierna/Varenna

VARENNA – Luca Percivale, assieme alla sua famiglia, è un imprenditore che da dieci anni offre servizi di noleggio barche a Varenna. Quest’anno, a causa della diminuzione del turismo e del lavoro, ha deciso di rinnovare la sua azienda e di renderla “più social”.

Da quanto tempo svolgi quest’attività? Com’è nata l’idea?
È nata quasi per scherzo 10 anni fa, quando il turismo era scarsissimo in queste zone: mio papà è sempre stato un appassionato di barche ma al tempo lavorava a Saint Moritz. Ha iniziato poi a sistemare nei suoi momenti liberi un paio di barche e ha aperto la sua attività quando ancora il turismo era poco. Siamo stati tra i primi in questo settore sulla sponda orientale del Lago di Como.

Com’è andata la stagione di quest’anno rispetto agli anni passati?
È stato un periodo difficile, ci sono stati pochissimi turisti stranieri, in particolare è mancato molto il turismo inglese e statunitense che gli scorsi anni era stato fondamentale per la nostra attività.

Ciò che mi ha colpito molto, però, è stato il turismo italiano che è aumentato di parecchio: dopo il primo lock-down le persone avevano voglia di uscire e godersi la vita al lago, durante i weekend avevamo la fila di milanesi per noleggiare una barca!
Gli anni scorsi il 95% del nostro lavoro si basava su turisti stranieri, mentre quest’anno abbiamo avuto un forte interesse tra gli italiani.

Come ti sei reinventato in questa stagione?
Visto che quest’anno non abbiamo avuto molto lavoro ho deciso di puntare di più sull’aspetto “social” della mia attività. Ho iniziato a postare fotografie delle mie barche e del panorama del nostro lago su Instagram e pian piano ho visto che l’interesse cresceva sempre di più, specialmente tra gli stranieri. Sono partito con circa 4mila follower e ora ne ho quasi 24mila!

Ho fatto tutto da solo, scatto le foto con il mio cellulare e le posto, faccio dei quiz sulle storie e posto dei reels per intrattenere i miei followers.
Ho anche collaborato con diversi wedding planners facendo dei servizi fotografici con i Taxi-boat, che quest’anno ho utilizzato pochissimo, per sponsorizzarmi. Il riscontro di questo lavoro è stato molto positivo, ricevo spesso richieste già per la prossima stagione!

Che cosa ti aspetti dal prossimo anno?
Visto che l’interesse sui social sta crescendo sempre di più mi aspetto di lavorare molto. Inoltre i matrimoni sono una buona fetta di lavoro per chi noleggia barche e per il 2021 a Varenna sono già programmati circa 150.

Pensi che il tuo lavoro possa essere di aiuto anche ad altre attività sul territorio?
Certamente! Quando posto le foto su Instagram sponsorizzo tutto il nostro lago. Posto foto dei diversi panorami, delle ville, dei paesi sul Lago di Como e in alcuni casi ho raggiunto anche quasi 800mila visualizzazioni quindi faccio pubblicità a tutto il territorio in generale.

Hai qualche consiglio da dare ai giovani imprenditori che si sono trovati in difficoltà quest’anno?
Consiglio di non abbattersi davanti alle difficoltà e di provare a reinventarsi e di valorizzare il nostro territorio.

D. Z.