Rubrica. Prevenzione: screening mammografici “estesi” dalla Regione

7 Ottobre 2020 | Alto Lario/Colico, Cultura

GRAVEDONA ED UNITI – Un grande impegno organizzativo ed economico della Regione Lombardia, che ha esteso di 10 anni (5 anni prima e 5 anni dopo) lo screening mammografico, previsto da 50 a 69 anni.

Quindi ora, da 45-50 anni mammografia con cadenza annuale e da 50-74 anni mammografia con cadenza biennale

Le nuove indicazioni sono state messe in atto a fine 2019, iniziando con la chiamata delle 49enni, poi delle 48enni e via a scendere, per ovvi problemi organizzativi, cioè per evitare di sovraccaricare le radiologie.

A marzo 2020, lo screening ha subito un arresto a causa Covid; adesso è ripreso.

Dott. Giorgio Baratelli

Chirurgo e direttore
dell’unità di Senologia
dell’ospedale
‘Moriggia Pelascini’
di Gravedona