Bellano. La testata al capotreno costa un anno a un 42enne

16 Ottobre 2020 | Bellano, Lecco

LECCO – Aveva dato una testata a un capotreno sulla linea Lecco-Sondrio il 23 luglio del 2015. Per questo è stato condannato a un anno di carcere dal giudice monocratico Maria Chiara Arrighi. Abderrahim Jnati, 42enne marocchino, era a processo per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni.

L’aggressione a Bellano: l’uomo era fuggito, ma successivamente individuato dai carabinieri del capotreno.

L’accusa rappresentata dal Vpo Pietro Bassi ha chiesto la condanna a un anno, il giudice Arrighi ha accolto la richiesta. Nella causa, non si è costituita parte civile Trenord. 

RedGiu