BELLANO – “Grazie all’impegno profuso in questi cinque anni di amministrazione – spiega il sindaco di Bellano Antonio Rusconi – abbiamo presentato e approvato il 21 dicembre in consiglio comunale un bilancio florido e solido, con importi aumentati in tutti i settori di azione, con una previsione di 6.442.974 euro e oltre 6.300.000 euro di lavori pubblici in fase di avvio. Investimenti e cifre davvero grandi se paragonate a quelle presenti quando ci siamo insediati ”.

“Questo è l’ultimo bilancio presentato dal nostro gruppo Bellano Guarda Avanti – aggiunge il vicesindaco e assessore alla partita Thomas Denti – e indubbiamente risente positivamente di tante scelte fatte in questi anni come la fusione con il Comune di Vendrogno, la continua ricerca di fondi sovracomunali e la partecipazione a bandi, lo sviluppo turistico e da una particolare attenzione all’attuazione di economie e risparmi. Tutto ciò permette ingenti investimenti nei diversi campi, l’assunzione di nuovi operai e di poter attuare misure di attenzione al cittadino come l’abbassamento dell’addizionale comunale Irpef, prima con aliquota massima e applicata ora con riduzioni importanti per scaglioni di reddito”.



Tanti lavori in corso o che partiranno a breve. Partiamo dai lavori di riqualificazione del palazzo scolastico, per ampliarlo, renderlo antisismico e autonomo energeticamente per un importo di 2,3 milioni di euro finanziati da contributi.

Sono stati affidati i lavori di riqualificazione della Cà del Diavol per renderla un moderno museo multimediale, con un impegno di 850.000 euro. Attenzione ai più giovani con i lavori di riqualificazione del campo sportivo di Vendrogno (300.000 euro) e l’ampliamento del parco giochi in Puncia per renderlo più ricco e inclusivo (115.000 euro); azione di cura anche per il cimitero, con un intervento di 80.000 euro per la sistemazione dell’ingresso, la pulizia della statua di Mons. Luigi Vitali, il restauro della cappella Vitali e un piano di esumazioni straordinarie.

Attenzione anche alle frazioni con il secondo lotto dell’allargamento della strada per Biosio (150.000 euro), la sistemazione delle piazzette di Ombriaco (140.000 euro) e la riqualificazione della spiaggia di Oro (520.000 euro)

Altre opere in corso prevedono la sistemazione della sala civica per 40.000 euro, gli interventi alla malga di Tedoldo (30.000 euro) e gli alpeggi di Busè e Lornico (50.000 euro) e il ripristino dei danni alluvionali (Camaggiore, Noceno, Foce Pioverna e De Rocc) per complessivi 535.000 euro.

Capitolo a parte rappresenta il grande sforzo che sarà portato avanti per la soppressione del passaggio a livello, per cui il Comune di concerto con la Regione Lombardia e RFI sta portando avanti il progetto di oltre 5 milioni di euro mentre è ai blocchi di partenza l’importante project financing per la pubblica illuminazione del valore di un milione di euro e che prevede la sostituzione di tutti i 900 punti luce e l’installazione di altri 200 nuovi impianti luminosi.

Attraverso l’approvazione del Documento Unico di Programmazione per il prossimo triennio la giunta bellanese ha presentato anche numerosi progetti, che ha commissionato e che troveranno fondi nei prossimi bilanci come l’innovativo project financing sulla gestione calore di tutti gli edifici pubblici che porterà risparmi in termini di consumi e l’efficientamento energetico della palestra comunale (nuova caldaia, serramenti, cappotto, impianti luminosi e elettrico) e del palazzo comunale (serramenti, caldaia, copertura).

Altri progetti riguarderanno l’annoso problema dei posti auto nelle frazioni con un impegnativo piano parcheggi che interesserà le frazioni di Ombriaco, Lezzeno, La Valletta, Oro, Biosio, Bonzeno, Comasira) mentre per quanto riguarda i camminamenti sono stati appaltati le progettazioni per i due percorsi a lago sia verso le Tre Madonne, sia verso la spiaggia di Oro, oltre che del marciapiede in località Castegna sul sentiero del Viandante.

Verranno ultimati gli studi per la numerazione civica, dei piani cimiteriali e per il nuovo PGT (comprensivo dello studio idrogeologico per il monitoraggio del reticolo idrico e la mappatura dei terreni agricoli). Sono poi previsti gli affidamenti per il restauro della chiesa San Nicolao e della Torre Lorla, nell’ottica di partecipare ai bandi regionali.

Sul capitolo mobilità si segnala l’acquisto di un nuovo autobus elettrico per il TPL di Vendrogno, mentre nell’ambito della sicurezza sarà ulteriormente potenziato il sistema di telecamere che già copre l’intero territorio.

Per quanto riguarda le altre azioni di bilancio si segnala l’aumento dei fondi destinati al sociale, all’istruzione, alla promozione turistica e alla cura dell’ambiente e delle manutenzioni.

 

0Shares