Dervio. Nella fase 2 passeggiate in montagna e al lago; case aperte per gli artigiani

2 Maggio 2020 | Dervio

DERVIO – Con la cosiddetta “fase 2” l’amministrazione derviese permetterà ai propri cittadini – e solo a loro – di andare in montagna e di passeggiare in riva al lago, ma sempre nel rispetto di tutte le norme di distanziamento sociale quindi anche evitando assembramenti. Possibile anche far visita ai parenti in paesi diversi da quello della propria residenza, ma indossando mascherine e mantenendosi a distanza di sicurezza.

Resta invece vietato recarsi nelle seconde case fino a nuovo ordine ministeriale, tuttavia chi per motivi di lavoro dovesse entrare in case private può farlo rispettando tutte le regole (distanza, mascherine, guanti), regole che valgono anche per gli abitanti.

Dal 4 maggio si potrà ritirare cibo da asporto anche in Comuni diversi da quello di residenza, anche se è consigliabile di servirsi delle attività presenti sul proprio territorio comunale per ridurre la presenza veicolare sulle strade. Nel rispetto delle norme di sicurezza anche i bar possono fare asporto sia a domicilio sia con consegna diretta ai clienti (come ristoranti). Quindi, concretamente, si potrà prendere il cappuccino ma a portar via, e senza sedersi all’esterno del bar o sulla panchina.