Bellano. Rapina al macellaio, colpito alla testa da un mattarello

18 Dicembre 2015 | Bellano, Lario

BELLANO – Aggressione di prima mattina nei confronti del macellaio bellanese Stefano Rusconi, 50 anni, affrontato da una gang di malviventi che gli ha sottratto il portafoglio. Nella colluttazione l’imprenditore è rimasto ferito con un colpo di mattarello alla testa e per questo è stato trasportato all’ospedale.

Il fatto è accaduto intorno alle sei e mezza, mentre Rusconi stava aprendo la macelleria, in via Cavour. Lui stesso ha chiamato i soccorsi, che lo hanno raggiunto e assistito. Quindi l’uomo è stato trasportato in ambulanza al “Manzoni” di Lecco dove sono in corso gli esami del caso.

Indagini condotte da parte dei Carabinieri. I rapinatori sarebbero di origine straniera. Scossa la moglie, che ha raccontato a Lario News le circostanze della rapina riferitele dal marito: Rusconi è rimasto sempre cosciente ma ha ricevuto un brutto colpo alla testa che gli ha procurato un trauma cranico. Impressionati anche i clienti: una signora testimoniava la propria sorpresa perché “fatti di questo genere non sono normali, a Bellano”. La macelleria è rimasta comunque aperta.

Maggiori dettagli a breve in questa stessa pagina

RUSCONI MACELLAI BELLANO