Tartavalle. Simioni assolto per la bancarotta delle terme

14 Gennaio 2021 | Economia, Valsassina

LECCO – Il legale rappresentante della fallita società Antica Fonte Tartavalle di Taceno Giuseppe Simioni è stato assolto dall’accusa di bancarotta; l’amministratore avrebbe distratto alcuni fondi durante il fallimento che ha visto coinvolti numerosi soggetti (diversi imprenditori) valsassinesi, del Lario e di Milano.

La difesa rappresentata dagli avvocati Alessandra Carsana e Stefano Pelizzari ha chiesto e ottenuto di accedere al rito abbreviato, nel corso del quale il Gup Paolo Salvatore ha assolto Simioni.

RedGiu

 

DALL’ARCHIVIO:

IL DISASTRO DI TARTAVALLE: TRA SOCIETÀ FALLITE E IN FALLIMENTO, MILIONI AL VENTO E LAVORATORI IN CREDITO