Ad

Perledo. Gumina: “Il sindaco è confuso, tradisce gli accordi elettorali”

20 Giugno 2020 | Perledo/Esino, Politica

PERLEDO – Il Consiglio comunale di Perledo di ieri ha segnato una svolta con il sindaco Fernando De Giambattista che ha rifiutato l’ennesimo accordo con i cinque consiglieri afferenti all’area politica di centro-destra a cui lui stesso dice di appartenere.

“L’anomalia che denunciamo da un anno si è palesata chiaramente ieri – ha sottolineato il consigliere Mauro Gumina – con il sindaco confuso e in completa balia dei suoi due assessori, ed in particolare dell’ex assessore della Giunta di Bellano di centro-sinistra Valentina Carì. Fa finta di non avere un consiglio spaccato in due (5 a 5), non riconoscendo alla parte che lo ha proposto come sindaco, e sostenuto in tutti i passaggi, una doverosa rappresentanza”.

“Sono profondamente amareggiato. Mi è stato chiesto un incontro sabato scorso – ha sottolineato l’ex sindaco Carlo Signorelli – che ho accettato volentieri con intenti costruttivi. Tutto inutile, nonostante anche durante il consiglio si fosse concordato un passaggio informale per alcuni emendamenti migliorativi al bilancio. Il sindaco, che si è anche permesso di leggere in consiglio una corrispondenza riservata, prosegua pure con il suo stile amministrativo che non ci appartiene, il nostro gruppo si prepara serenamente per le prossime elezioni, auspicabilmente a settembre 2020, e al più tardi nella primavera del 2021″.

LEGGI ANCHE

Perledo. Cala il buio sul consiglio. Spaccatura in Comune, ora 5-5