VARENNA – Aveva minacciato il capotreno, interrompendo la circolazione ferroviaria lungo la linea Lecco-Sondrio: per questo è stato condannato il trentenne di origine nigeriana che a maggio del 2018, trovato senza biglietto all’altezza della stazione di Varenna aveva minacciato chi lo stava controllando.

Intervenuta la Polfer, l’uomo venne denunciato per minacce e interruzione di pubblico servizio.

Oggi a Lecco il processo, con il PM Pietro Bassi che ha chiesto una pena di 7 mesi con multa da 800 euro. Il giudice monocratico Maria Chiara Arrighi ha condannato il 30enne a otto mesi di carcere.

RedGiu

0Shares