Varenna. Dal 4 luglio “Sul lago, nella montagna” alla chiesa di S. Marta

30 Giugno 2020 | Cultura, Lierna/Varenna

VARENNA – Nell’iconica e pittoresca cornice della chiesa Santa Marta di Varenna, dal 4 al 12 luglio verrà allestita un’esposizione di dipinti e opere grafiche di Marcella Spada, intitolata “Sul lago, nella montagna”. L’esposizione sarà visitabile dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18.30, sabato e domenica dalle 10.30 alle 22.

“Sono legata alla costa orientale del Lago di Como da un profondo affetto – spiega la pittrice – Mi sento appartenere a questo lago e a queste montagne, che sono stati luoghi di ricerca e di conquista della mia identità. La città di Milano con l’Accademia e le sue gallerie hanno accompagnato i miei studi e nutrito i miei interessi ma è nella casa di Lierna che ho potuto trovare il tempo e la tranquillità per dedicarmi al mio “fare arte”, che nel tempo ha cambiato molte volte poetica e forma”.

“I lavori di questa esposizione –  prosegue Spada – tornano con semplicità al disegno dal vero e alla pittura, frutto dell’osservazione diretta della natura che qui mi circonda.  Una moltitudine di segni che risuonano nel mio gesto, grafico e pittorico. Questa mostra è dedicata a mio cugino Michele, alla sua passione per la montagna e alla sua fragorosa risata”.

Marcella Spada è nata a Milano nel 1972. Dopo la formazione liceale artistica nel 1995 si diploma all’Accademia delle Belle Arti di Brera con la critica d’arte Jole de Sanna e l’artista Luciano Fabro.
Collabora negli ultimi anni di corso alla costituzione dell’Archivio di Arte contemporanea presso la Casa degli Artisti di Milano. L’anno seguente lavora presso la Galleria d’Arte Via Farini a Milano per la creazione dell’archivio digitale.

Di questi anni sono alcune esposizioni collettive e personali volte alla ricerca contemporanea (Hampy-Dampty presso Molto di Milano, L’artista in veste organizzata da Care of) e esperienze giornalistiche (Arte in mostra di Torino).

Nel 2001 si laurea in Architettura al Politecnico di Milano e collabora con alcuni studi di architettura. Sempre quell’anno assiste l’artista Marco Vaglieri nel suo corso di Videoarte presso l’Accademia di Belle Arti di Brera. Produce inoltre illustrazioni per l’agenzia pubblicitaria Eticoon.

Dal 2002 al 2008 si dedica alla progettazione architettonica, insieme al marito e collega Domenico Bonaiti; esercitando il disegno e la composizione artistica, progetta il Logo della Fondazione Monastero di S.ta Maria del Lavello di Calolziocorte e esegue alcune illustrazioni per Il Resegone di Lecco.

Alcune esperienze didattiche fanno emergere gli interessi pedagogici che orienteranno il lavoro e la formazione negli anni seguenti.

Dal 2008 si dedica all’insegnamento della materia di Arte e Immagine e segue il Laboratorio artistico presso la Scuola Secondaria di primo grado Walter Bonatti, all’Istituto di Via Correggio di Monza per il quale è Animatore Digitale, promuovendo l’uso delle nuove tecnologie e della didattica innovativa.