Bracconaggio. Arsenale illegale in Alto Lario, due arresti

22 Novembre 2019 | Alto Lario/Colico, Ovest

CREMIA – Quattro carabine non denunciate, 231 munizioni di calibri diversi, un arsenale di strumenti per la caccia illecita e 134 grammi di marijuana. L’operazione anti bracconaggio in Alto Lario dei carabinieri di Dongo insieme alla polizia provinciale di Como ha fatto scattare le manette ai polsi ai R.I., 66 anni, e M.T., 29, entrambi di Cremia.

Le forze dell’ordine hanno controllato le abitazioni dei due sospettati e contemporaneamente hanno fatto un blitz nelle baite che gli indagati avevano in uso, trovando armi e munizioni, ma anche silenziatori e ottiche di puntamento. La marijuana invece era nella disponibilità del più giovane. 

I due si trovano al carcere del Bassone a disposizione dell’autorità giudiziaria.