COLICO – Lunedì 30 agosto i Carabinieri della Stazione di Colico hanno dato esecuzione al provvedimento adottato dal Questore di Lecco di chiusura per sette giorni dell’esercizio pubblico “Blu River” di Colico.

Il provvedimento di chiusura temporanea del locale è conseguente agli accertamenti svolti dai Carabinieri dopo l’esplosione, intorno alle 23 di mercoledì 25 agosto, di fuochi d’artificio sul vicino molo del porticciolo da diporto, che hanno portato alla denuncia di un 39enne appartenente allo staff del pubblico esercizio.

Lo spettacolo pirotecnico, organizzato senza alcuna autorizzazione ed in assenza di precauzioni per le persone antistanti e per le bancarelle presenti sulla piazza, oltre ad aver generato un forte turbamento dell’ordine e della sicurezza pubblica, ha inoltre prodotto il danneggiamento di alcune imbarcazioni ormeggiate.

Le verifiche eseguite dai Carabinieri di Colico, in occasione di diversi interventi e controlli, hanno altresì evidenziato la presenza, all’interno del locale, di soggetti gravati da denunce penali.

LEGGI ANCHE

Colico. ‘Beccato’ lo sparatore abusivo di fuochi d’artificio. Coinvolte più persone

Colico. Sui fuochi artificiali abusivi esplode la polemica elettorale

 

0Shares