PASTURO – Le giovani leve ne hanno solo sentito parlare, gli atleti più esperti muoiono dalla voglia di correlo nuovamente. Già perché tra poco più di 10 giorni il Trofeo Scaccabarozzi tornerà agli antichi fasti con un nuovo nome: Grigne Skymarathon. Dietro le quinte Team Pasturo, Falchi Lecco e GSA Cometa stanno lavorando all’unisono per un rientro in grande stile nel circuito di Skyrunning World Series, la coppa del mondo delle corse a fil di cielo.

La data da segnarsi in rosso sull’agenda gare è domenica 19 settembre. La location, come sempre, Pasturo. Dal cuore della Valsassina quasi 300 corridori puntigliosamente selezionati affronteranno 42km e 3900m d+ con passaggio ai 2184m della Grigna Meridionale e ai 2410 di quella Settentrionale. I record da battere? Quelli di Kilian Jornet 4h.43’54” (2007) e Emanuela Brizio 5h.32’01” (2008).

> CONTINUA A LEGGERE su

GRIGNE SKYMARATHON, IL RITORNO DI UN MITO. SVELATO IL PERCORSO NEL RICORDO DI DAVIDE INVERNIZZI

 

0Shares