BELLANO – Ad un anno dalla tragedia la caserma di Bellano della polizia stradale verrà dedicata all’agente Francesco Pischedda, morto precipitando da un cavalcavia a Colico inseguendo un malvivente su un furgone rubato.

L’appuntamento dunque è per sabato 3 febbraio. Nella frazione di Bonzeno sono attese le massime autorità locali ma non mancherà il capo della polizia Franco Gabrielli, collega del papà di Francesco, anche lui poliziotto, quando nacque il figlio.

Nel frattempo cresce l’attesa per la decisione del Tribunale di accettare la richiesta di Pm di archiviare l’indagine sulle responsabilità della morte del poliziotto 28enne. Se il magistrato non rileva responsabilità in quella notte, la famiglia vorrebbe invece che si accertasse cosa successe e perché Francesco Pischedda dovette attendere due ore i primi soccorsi e poi venire trasportato su gomma prima a Gravedona e infine a Lecco, dove arrivò già senza vita.

 

 

0Shares