BELLANO – La pandemia non ha fermato il desiderio di fare musica dei tanti giovanissimi che hanno preso parte a “Bellano Paese degli artisti“, concorso musicale conclusosi domenica 16 maggio.

L’iniziativa, organizzata dal Comune di Bellano in collaborazione con l’Istituto comprensivo Monsignor Vitali di Bellano, si è svolta in modalità on-line e ha registrato l’adesione di 164 partecipanti. Un nutrito gruppo di giovani musicisti che hanno inviato i loro video tramite link pubblico youtube da ogni parte d’Italia, affinché potessero essere valutati dalla commissione costituita da professori già partecipanti alle precedenti edizioni e coordinati dal professor Michele Santomassimo.

Le premiazioni ufficiali avverranno domani, mercoledì 2 giugno, in occasione del concerto in programma dalle 20, in piazza San Giorgio di Bellano: il sindaco Antonio Rusconi, la dirigente scolastica Lorenza Martocchi e il direttore artistico del concorso Michele Santomassimo consegneranno i diplomi di primo premio e la borsa di studio in denaro

“Scegliere chi premiare è stato un compito difficile, ma grazie all’aiuto e al lavoro serio e responsabile dei colleghi Emilia Cappello, Emanuela Milani, Giacomo Coletti, Anna Camporini e Matteo Anghilieri abbiamo selezionato i giovani promettenti musicisti – commenta il direttore Santomassimo – è stato bellissimo vedere i ragazzi riuscire a fare musica insieme nonostante le difficoltà che ci sono state in questi mesi ed è una grande soddisfazione essere il portavoce di questo desiderio di musica”.

A esprimere soddisfazione per i risultati ottenuti dall’iniziativa è anche Irene Alfaroli, assessore al Turismo del Comune, che ha sempre creduto nel concorso non solo come importante occasione di crescita e confronto per giovani musicisti, ma anche quale opportunità di promozione turistica per Bellano e il suo territorio.

“Purtroppo a causa della pandemia l’anno scorso abbiamo dovuto rinunciare all’evento e quest’anno ci siamo adeguati alla situazione, organizzando un’edizione virtuale – afferma l’assessore – Ringrazio tutti i professionisti e le realtà che hanno collaborato per essere possibile questa iniziativa, oltre al personale del Comune, in particolare Anna, con Ivana e Alice dell’InfoPoint per il lavoro di segreteria. Senza dimenticare la preside Lorenza Martocchi per aver sostenuto l’iniziativa e la Fondazione Zelioli di Mandello per aver messo a disposizione diverse borse di studio”.

A ciò si aggiunge il contributo del Comune di Bellano che ha deliberato la partecipazione gratuita delle categorie più giovani con l’intento di incentivare la partecipazione dei ragazzi, offrendo loro uno stimolo per trascorrere il tempo impegnandosi bella preparazione al concorso.

“Ora aspettiamo la prossima edizione, che auspichiamo si possa fare in presenza – conclude la rappresentante dell’amministrazione comunale – Siamo pronti ad accogliere gli studenti e i loro docenti che ogni anno diventano sempre più numerosi. Tra gli obiettivi del concorso, oltre a dare l’opportunità ai giovani musicisti di mettere alla prova le propri capacità, c’è anche il far conoscere e promuovere il paese di Bellano, la sua offerta culturale e il suo territorio. Anche per questo, nelle due precedenti edizioni avevamo omaggiato i partecipanti del biglietto dell’Orrido”.

0Shares